Giovedì 07 Luglio 2011

Cabiate, sullo scuolabus
non c'è già più posto libero

CABIATE Ormai è ufficiale: per quanto riguarda il servizio di trasporto scolastico, l'anno prossimo 9 bambini finiranno in lista d'attesa. Le probabilità di riuscire a risalire sul mezzo di proprietà comunale da 43 posti diretto alle scuole elementari, sono legate all'eventualità che un avente diritto rinunci al proprio posto. Sono 52, infatti, le richieste di iscrizione alla scuolabus diretto alle primarie "Manzoni" giunte sulla scrivania dell'assessore alla pubblica istruzione Emilio Saldarini: «Considerati i 9 esuberi - conferma - è evidente che anche quest'anno dovremmo introdurre una graduatoria che assegnerà dei punteggi in base a dei criteri stabiliti da un apposito regolamento: cercheremo di favorire i residenti, i nuclei con la presenza di disabili, quelli con più fratelli, chi abita a più di 500 metri dal plesso, chi ha entrambi i genitori al lavoro e da quest'anno abbiamo introdotto la novità di dare la precedenza ai più piccoli delle classi prima, seconda e terza». Lo scopo è proprio quello di tutelare i più piccoli d'età rispetto ai "colleghi" delle classi IV e V che sarebbero più a loro agio nel raggiungere in maniera autonoma la scuola. Per questo le famiglie che hanno fatto richiesta per avere lo scuolabus, hanno ricevuto un questionario nel quale segnalare le proprie esigenze e soprattutto la documentazione che attesta, per mamme e papà impegnati in un'occupazione, gli orari da seguire, certificati dal datore di lavoro. L'anno scorso la lista d'attesa si è fermata a 12 utenti (55 le domande di iscrizione pervenute per lo scuolabus), quindi sostanzialmente quest'anno è andata leggermente meglio, ma c'è chi sollecita l'amministrazione comunale a trovare delle soluzione alternative.

r.foglia

© riproduzione riservata