Giovedì 07 Luglio 2011

Preso uno dei ladri
dei motori fuoribordo

PORLEZZA Questa volta ai "topi di motori" da imbarcazioni è andata decisamente male: non solo il colpo è andato in fumo perché scoperti dai proprietari ma uno di loro è stato bloccato e arrestato dai carabinieri di Porlezza.
Dopo i furti a ripetizione a Moltrasio, Dongo e Abbadia Lariana (in quest'ultima occasione erano stati addirittura rubati i motori di due imbarcazioni della polizia provinciale), i militari della compagnia di Menaggio erano impegnati da settimane in una serie di controlli per cogliere in flagrante i ladri e nella loro "trappola" è finito Adrian Vals, 32 anni, cittadino rumeno residente a Torino, bloccato mentre alla guida di un furgone stava cercando di fuggire: all'interno del mezzo i militari hanno ritrovato parte della refurtiva. Vals.
lLallarme era scattato in località Cinì, nella frazione Cima di Porlezza, dove al residence San Marco sono intervenuti i carabinieri per un movimento sospetto. I militari hanno sorpreso alcuni ladri, che avevano già smontato diversi motori delle imbarcazioni ormeggiate, e che alla vista dei carabinieri se la sono data a gambe. A quel punto è scattata una caccia all'uomo che ha coinvolto anche uomini del Nucleo operativo e radiomobile, che ha permesso di individuare e bloccare un furgone sospetto: all'interno non solo un conducente, ma soprattutto altri motori e mezzi che erano stati asportati dalle imbarcazioni. Adrian Vals è stato quindi trasferito in caserma a Porlezza e arrestato con l'accusa di furto aggravato.
Sono in corso ulteriori indagini da parte dei carabinieri per riuscire a identificare i complici e accertare eventuali connessioni con i recenti furti avvenuti in tutto l'alto lago, sia nel versante di Como, che di Lecco.

f.angelini

© riproduzione riservata