Mercoledì 13 Luglio 2011

Cantù, saltato il consiglio
sul piano del traffico

CANTU' Scherzi di una seduta di consiglio di mezza estate: basta qualche ritardatario, qualcuno al mare, e la maggioranza affonda. Seduta che sarebbe dovuta andare in scena lunedì sera, rimandata a oggi alle 20.30 per mancanza del numero legale. Con buona pace del fatto che all'ordine del giorno ci fosse l'approvazione definitiva del piano urbano del traffico, documento per ridisegnare la viabilità cittadina con il quale l'amministrazione è alle prese ormai da quattro anni. Piano che contiene, tra le altre indicazioni, quella del trasloco del mercato del sabato da piazza Marconi al parcheggio tra via Manzoni e via King per far posto al capolinea dei bus. E proprio per questo, tra il pubblico hanno fatto la propria comparsa molti ambulanti e rappresentanti di categoria, venuti per manifestare il proprio dissenso.
Seduta dal clima pienamente estivo, con diversi assenti giustificati - da una parte e dall'altra - per ferie o impegni. E altri non. I consiglieri sono arrivati alla spicciolata, e all'orario della convocazione, le 20.30, le seggiole vuote erano parecchie. Trascorso un canonico quarto d'ora il presidente del consiglio comunale ha proceduto all'appello. A quel punto le opposizioni han fatto la propria parte e Claudio Bizzozero di Lavori in corso ha annunciato la volontà di abbandonare l'aula per non essere la stampella che avrebbe garantito alla maggioranza di avere il numero legale per procedere alla seduta. Altra pausa, telefonate, chiamate all'ordine. Qualcuno arriva, soprattutto tra i leghisti, che al primo appello erano ben  pochi. Resteranno assenti il sindaco Tiziana Sala - per impegni istituzionali legati al palazzetto, ha poi puntualizzato - e Noemi Baserga, mentre dopo le 21 si vede il capogruppo Natale Galetti. Ancora più tardi arriva un trafelato Stefano Dragonetti, ma ormai il secondo appello è andato a vuoto. Tutto rinviato, con rabbia dell'assessore Simone Molteni.

r.foglia

© riproduzione riservata