Venerdì 22 Luglio 2011

Piazza dei burattini
di scena in Città Alta

Al via questo fine settimana «La Piazza dei Burattini 2011-Anima di burattino», cuore di popolo, rassegna estiva di teatro di figura, organizzata dalla Fondazione Benedetto Ravasio, che integra il cartellone di Bergamo Estate 2011.

Si inizia sabato 23 luglio alle ore 21 in Piazza Vecchia a Bergamo con la compagnia bergamasca Luna e Gnac e il loro «Carbonara-Risorgimento» a fumetti (attori, sagome e disegni dal vivo). Lo spettacolo, dove gli attori interagiscono con i disegni e diventano parte della storia grazie all'uso della tecnica fumettistica - realizzata con l'ausilio di una lavagna luminosa -, racconta alcuni tra i più importanti episodi del Risorgimento italiano attraverso la vita e le vicende di Garibaldi, Cavour, Mazzini, Vittorio Emanuele II e altri personaggi del tempo.

Gli attori in carne e ossa si mischiano così ai personaggi disegnati, ed entrano nella Milano delle Cinque Giornate, firmano armistizi e trattati, combattono al fianco dei Mille e scrivono le pagine più significative del nostro passato … con qualche divertente falso storico!

Carbonara-Risorgimento a fumetti ha il gusto di quelle storie che i nostri nonni leggevano a scuola e che ancora oggi vorresti venissero raccontate. Domenica 24 luglio alle ore 17, sempre a Bergamo in Piazza Vecchia, sarà la volta del ravennate Vladimiro Strinati in «La Trafila di Garibaldi», con burattini animati a vista e attore.

Lo spettacolo narra della rocambolesca fuga di Garibaldi nella terra romagnola, tra paludi, canali e zanzare, con la moglie Anita morente e gli austriaci alle calcagna. Questa fuga è conosciuta come la «Tra­fila»: una serie di azioni, eventi, prove, spostamenti per sottrarre il Generale al nemico. Un viaggio a tappe, un appassionante intreccio di dramma, giallo e avventura.

Siamo alla vigilia dell'Unità d'Italia ed è grazie all'aiuto di un pugno di uomini valorosi, una straordinaria e composita organizzazione clandestina, che Garibaldi riesce ad attraversare la pineta, superare l'Appennino, raggiungere la Toscana, salpare per la Liguria e conquistare la libertà. Un narratore visionario e surreale racconta le vicende della beffa vittoriosa, detta trafila romagnola e dei fatti che salvarono dal piombo straniero l'Eroe dei due Mondi.

In provincia prosegue anche la rassegna Borghi & Burattini 2011, che sabato 23 luglio alle ore 21 all'Oratorio San Martino di Leffe ospiterà lo spettacolo Fanfurla, di L'Allegra Brigata (Va). Il protagonista della storia è Fanfurla, un anziano signore, vittima del raggiro interessato e delittuoso di un perfido nipote che aspira ad ereditare le fortune dello zio complottando, a tal fine, con un oste malefico.

Fanfurla viene invitato alla Locanda maledetta di proprietà dell'oste, in cui si mettono in atto numerosi tentativi per eliminarlo, ma i limiti della veneranda età - per Fanfurla - diventano effettivi vantaggi utili a sventare gli assalti e trionfare sui due malfattori. Per informazioni: Fondazione Benedetto Ravasio, tel. 035 401924 oppure www.fondazioneravasio.it .

m.sanfilippo

© riproduzione riservata