Domenica 07 Agosto 2011

Ciclisti a rotta di collo
giù dal muro di Sormano

BARNI Una videocamera sul casco, una bicicletta, è giù alla massima velocità possibile dalle strade in forte pendenza. Il "Muro di Sormano", la provinciale che scende dalla Colma, il "Ghisallo" verso Canzo e la discesa dal Piano Rancio sono le mete di questi cineoperatori del pericolo, armati d'incoscienza e bicicletta. La velocità è diversa, così come la consapevolezza del rischio, ma la voglia di apparire è la medesima.
E' una nuova moda che impazza su You Tube, il canale video libero di internet: in non pochi inseriscono le riprese delle loro prestazioni.

Leggi l'articolo su "La Provincia" del 7 agosto

f.angelini

© riproduzione riservata