Venerdì 09 Settembre 2011

Morto bimbo due mesi
Locate sotto choc

LOCATE VARESINO «La sua breve vita è stata come una meteora, che però ha rallegrato e portato gioia alla propria famiglia e a tutti coloro che gli sono stati vicino».
Sono state queste le parole pronunciate dal parroco, don Luigi Brambilla, durante l'omelia per i funerali del piccolo Alessandro, figlio del sindaco Luca Castiglioni, morto a due mesi a causa di una malattia congenita.
Il bimbo era stato battezzato all'ospedale Mangiagalli di Milano, dove era ricoverato a causa dei gravi problemi di salute, purtroppo subito emersi. Martedì il quadro clinico si è aggravato e il piccolo è morto.
Ieri mattina, un po' tutto il paese si è stretto intorno al primo cittadino e ai suoi famigliari: dopo aver partecipato alla cerimonia funebre, in tanti si sono recati al cimitero, dove il neonato è stato sepolto nella tomba di famiglia.
«In momenti come questi non ci sono parole - ha detto il sindaco Castiglioni - La vicinanza di tante persone ci ha aiutato a sopportare e ad affrontare il nostro dolore». Tra queste, anche i consiglieri comunali come Antonio Marte, avversario sui banchi del consiglio comunale, vicino al sindaco nel momento più duro da affrontare: «Quella della morte di Alessandro è una notizia che non avrei mai voluto sentire, un dolore indicibile, che condividiamo con il nostro sindaco».
Nelle ultime due settimane, in parrocchia, era stata organizzata una novena per il piccolo Alessandro, un momento di preghiera serale al quale hanno partecipato una quarantina di persone.

Leggi l'approfondimento su "La Provincia" del 9 settembre

f.angelini

© riproduzione riservata