Lunedì 12 Settembre 2011

Diva e inventore, vita avventurosa
della star Hedy Lamarr

Non fu probabilmente una delle grandi attrici di Hollywood, ma Hedy Lamarr resta un personaggio memorabile nella storia del cinema e forse nella storia tout court. Bellissima, testarda e ambiziosa, psicologicamente fragile - era dipendente dagli psichiatri, e ancora molto giovane, precorrendo i tempi in questo come in altri campi, cominciò ad abusare della chirurgia estetica - indipendente, anticonformista e pericolosamente intelligente. Fu attrice, collezionista d'arte, produttore cinematografico. E scienziata.
Ce la racconta Edoardo Segantini, inviato del Corriere della Sera, in "Hedy Lamarr, la donna gatto - Le sette vite di una vita scienziata" (Rubbettino, 260 pp., 16 euro), dedicando finalmente molte pagine a illustrare l'invenzione - che Hedy brevettò nel 1942 con George Antheil - di un nuovo sistema di modulazione per la codifica di informazioni da trasmettere su frequenze radio, importante per comandare a distanza siluri e mezzi navali. guarda il video

Leggi l'articolo su "La Provincia di Como" del 12 settembre 2011

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags