Giovedì 15 Settembre 2011

Lo scambio di maglie:
squalificato Tavares

Un turno di squalifica per Tavares e un'ammonizione per Lewandowski. Non è servito a nulla il tentativo di "inganno" che ha visto protagonisti i due giocatori azzurri dopo il gol del Como. Anzi, alla squalifica dell'attaccante si aggiunge anche un cartellino giallo per uno degli uomini più importanti della squadra.  Ma che è successo esattamente? Gol del Como, Tavares esulta e si toglie la maglia. I compagni lo sommergono e quando la partita sta per riprendere, l'attaccante ha il numero 8 di Lewandowski e il centrocampista ha il 9 di Tavares. Insomma, si sono scambiati la maglia. Poi sul Sinigaglia è calato il buio, con il blackout provocato da un improvviso calo di tensione che ha costretto l'arbitro a sospendere la partita per una decina di minuti. Tornata la luce, Tavares non era più in campo, evidentemente espulso per doppia ammonizione. E si è scoperto che anche Lewandowski era stato ammonito.  I due giocatori hanno provato, senza successo, a ingannare l'arbitro. Tavares era già ammonito e Lewandowski ha provato a creare un po' di confusione per evitare che il compagno si beccasse il secondo cartellino. L'idea, insomma, è stata sua: "A me è venuto subito in mente, mi sono tolto la maglia per cercare di prendermi l'ammonizione al posto suo. C'erano ancora cinque minuti di recupero, non volevo terminare la partita in dieci. Mi sono buttato senza maglia in mezzo ai compagni, ma l'arbitro non ha abboccato".

n.nenci

© riproduzione riservata