Martedì 27 Settembre 2011

Un "Rigoletto" kolossal
In scena il fasto di Visconti

Mesi di lavoro, con un crescendo che ha portato a pieno ritmo la macchina del teatro Sociale nelle ultime settimane. Centocinquanta persone impegnate, tra cantanti, musicisti, comparse (in numero davvero importante) e maestranze tecniche, fusione tra tecnologia e artigianato, per una produzione tra tradizione e futuro. L'allestimento di "Rigoletto" che debutterà venerdì 30 settembre e domenica 2 ottobre, per la prima della sala comasca, non è soltanto un evento artistico ma, in tempi di crisi è anche una vera e propria attività d'impresa, che fa muovere il mercato. Lo afferma il presidente di Teatro Sociale Aslico, Barbara Minghetti, quando, con tono semiserio afferma: «Quasi quasi ci iscriviamo a Confcommercio! In fin dei conti il Sociale, con 4 milioni di euro di bilancio annuo ha le caratteristiche di un'impresa media e, come dimostra anche la produzione del "Rigoletto" che apre la stagione, produce mercato, nonostante la crisi economica». In effetti, i numeri creati dall'allestimento operistico sono davvero importanti. tutte le info


Leggi l'articolo di Sara Cerrato su "La Provincia" del 27 settembre 2011

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags