Martedì 27 Settembre 2011

Sabato Leffe
«impara» l'arte

Leffe «impara l'arte». Sabato 1° ottobre è in programma la manifestazione «Impara l'arte e mettila da parte», manifestazione promossa dal Comune in collaborazione con la Camera di Commercio e il Distretto del Commercio de «Le Cinque Terre della Val Gandino».

«L'iniziativa – conferma il consigliere delegato Emanuela Bosio – è diventata una piacevole tradizione degli ultimi anni. Si tratta di una mostra mercato aperta ad artigiani e artisti, per rappresentare l'eccellenza che raggiungono alcuni comparti tipici delle nostre valli. Intendiamo promuovere la creatività e l'ingegno, elementi che in passato sono stati alla base della crescita industriale di Leffe».

Le dimostrazioni in strada permetteranno di vivere in prima persona l'emozione creativa dell'intreccio fra arte e manualità. Per i visitatori, a partire dalle 17 del pomeriggio, non c'è che l'imbarazzo della scelta: lavorazione di paste sintetiche, ciabatte decorate con cristalli e collane realizzate con semi di frutta pasta di mais, lavori fatti con ferri e uncinetto, produzione di caffè d'orzo, gerle e bambole in paglia, preparazione casoncelli, pittura a olio, patchwork, creazioni artistiche con la carta, di bigiotteria con pietre dure e in feltro, pittura a gesso su pannelli di legno, cestaio, casaro, campanine e molto altro.

La mostra mercato è affiancata da una serie di eventi collaterali che animeranno il paese a più riprese. Il Museo del Tessile di Leffe presenterà antiche lavorazioni tessili come la trattura della seta e la lavorazione della lana, mentre la corte dei Suardo di Bianzano offrirà l'opportunità di un tuffo nel Medioevo. Spazio anche per la musica, grazie al Premiato Corpo Musicale di Leffe e ai i gruppi «White Noise» e «Alternativa non c'è».

Sul palco allestito nella zona di piazza Libertà si esibiranno le allieve della scuola Fuorididanza, mentre in via Papa Giovanni i negozi del paese offriranno «Momenti di Moda». Grande attesa anche per lo spettacolo che alle 19.45 vedrà protagonista l'illusionista Rays «Il momento centrale della serata - continua Bosio - sarà costituito dall'happening “La luna e i falò”, con degustazioni enogastronomiche gratuite di prodotti di qualità bergamaschi e leffesi». Da sottolineare il fatto che l'area dedicata al gusto sarà coordinata dagli Alpini dei gruppi delle Cinque Terre della Valgandino. Ci saranno il pane Garibalda nato a Casnigo, la Formagella, il biscotto melgotto di Gandino e la polenta preparata con la farina di Mais Spinato, ma anche i «codeghì» di Leffe che si affiancheranno alle specialità a base di cinghiale di Peia.

Il programma completo della giornata è disponibile su www.comune.leffe.bg.it.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata