Domenica 02 Ottobre 2011

Tesoro attacca Rivetti
"Un patto disatteso"

Savino Tesoro attacca Amicare Rivetti. «Io non mi fermo, non ho la minima intenzione. E' inutile negare che ci sia un impegno preso da parte degli attuali soci del Como, da parte di entrambi. Tra l'altro, vorrei anche ricordare che sono stati loro a cercarmi nel momento del bisogno, del loro bisogno. E da parte mia una mano gliel'ho data. E che mano, perché se dobbiamo dire le cose come stanno io mi sono impegnato per 530.000 euro di garanzia su una fidejussione di 600.000. Se mio figlio e Di Bari non me l'avessero chiesto, io non mi sarei neppure sognato di rientrare nel calcio. Ora anche quello è scaduto. E adesso onestamente voglio andare avanti. Tanto per cominciare, acquisirò nel giro di pochi giorni la parte che Di Bari si è impegnato a cedermi - il 16,5% per la precisione -, e questo è certo. Per la parte restante, non mi è rimasto altro che avviare un'azione legale e Rivetti ne pagherà le conseguenze».

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags