Martedì 04 Ottobre 2011

Cantù, furto da 35.000 euro
Via il rame dal cimitero

CANTÙ Razzia di rame al cimitero di Cantù Asnago nella notte tra domenica e lunedì. Un bottino da almeno 35.000 euro, e un danno al quale ora il Comune dovrà porre rimedio. Ennesimo furto di quello che ormai è l'oro rosso, prediletto da piccoli disperati e vere e proprie bande che non risparmiano ditte, cantieri e cabine elettriche.

Stavolta a finire nel mirino - e non era nemmeno la prima volta - il camposanto di via Rienti, dal quale sono stati rubati pluviali, scossaline e canali. Tutti quelli che i ladri hanno trovato a disposizione, fino a spogliare completamente i colombari. E prendendo solo quello che interessava, ovvero non l'alluminio ma il rame, materiale che in pochi anni ha triplicato il proprio valore, diventato obiettivo prediletto di furti che non disdegnano i cimiteri.

m.butti

© riproduzione riservata