Venerdì 07 Ottobre 2011

Canturini illustri dimenticati
Degrado ed errori in cimitero

CANTÙ - Il famedio abbandonato e dimenticato: vale a dire, come Cantù si scorda dei suoi figli più illustri. L'area del cimitero dedicata ai grandi canturini è vittima dell'incuria e anche di qualche errore grossolano. Basta vedere in che stato si trova l'intonaco del soffitto, che cade a terra. 

Ma non solo: il Comune ha ringraziato Nando Arnaboldi per avere segnalato l'errore della lapide che ricorda il direttore della Scuola d'Arte Carlo Arnaboldi, la data della cui scomparsa è stata posticipata di ben dieci anni: sarà necessario procedere a una doverosa correzione.

Nel famedio trovano posto le spoglie delle personalità che hanno maggiormanete illustrato la città. Non solo gli ex sindaci più cari ai cittadini ma anche esponenti della cultura e gli eori del Risorgimento: dai garibaldini che parteciparono all'impresa dei Mille a quelli che si impegnarono nelle guerre d'indipendenza. Troverete ulteriori dettagli sul famedio canturino sul numero de La Provincia in edicola

p.batte

© riproduzione riservata

Tags