Domenica 09 Ottobre 2011

Olgiato Comasco, ladri di rame
Al cimitero rubati i pluviali

OLGIATE COMASCO - Ladri di rame in azione al camposanto. Sconosciuti, l'altra notte, si sono introdotti nell'area cimiteriale con il dichiarato intento di asportare pluviali in rame.

Prese di mira undici cappelle. Chi ha agito ha tradito una certa dimestichezza, avvalorando l'ipotesi di un furto compiuto da "professionisti" del genere. Un'operazione messa a segno, nottetempo, al riparo da occhi indiscreti.

Considerato il consistente quantitativo di rame asportato, quasi certamente non ha agito un ladro solitario, ma almeno un gruppetto di due o tre persone: devono avere scavalcato la recinzione e una volta dentro si sono dati da fare, per ripulire le cappelle dei tubi in rame.

 Smantellati i pluviali, li hanno poi presumibilmente caricati su un furgoncino lasciato all'esterno del cimitero, i cui ingressi sono protetti da cancelli che, di sera, si chiudono automaticamente. Cancelli su cui non è stato rinvenuto alcun segno di effrazione, né di manomissione.

Repulisti che non ha risparmiato alcuna parte del camposanto: hanno girato in lungo e in largo all'interno dell'area cimiteriale, colpendo sia nella parte anteriore, sia in quella centrale e oltre. Non risulta abbiano utilizzato scale o simili per smantellare anche canali e scossaline della parte alta delle cappelle, limitandosi - si fa per dire - ad asportare i pluviali a portata di mano.

Con l'impiego presumibilmente di un tronchesino, hanno tranciato i collari stretti intorno ai pluviali con cui erano fissati al muro, dopodiché li hanno strappati. Operazione che hanno ripetuto due volte su ognuna delle undici cappelle, per rimuovere entrambi i pluviali installati su ciascuna delle tombe gentilizie prese di mira.

r.caimi

© riproduzione riservata