Lunedì 24 Ottobre 2011

Furto di alcolici al Bennet
Un arresto ad Anzano

ANZANO DEL PARCO Una bottiglia di Vecchia Romagna, un paio di Ferrari brut, uno Jagermaister e poi Cointreau, gin, porto, Sambuca, Baileys crema whisky per un totale di 1.285,89 euro di spesa. Come potesse sperare di riuscire a rubare una vera e propria cantina di superacolici dal supermercato senza farsi notare è difficile spiegarlo. E infatti Giovanni Leandro, 42 anni originario della provincia di Torino, non c'è riuscito. Ed è finito in manette, con l'accusa di furto aggravato.

Domenica mattina movimentata, al centro commerciale Bennet di Anzano del Parco. A notare i movimenti sospetti dell'uomo era stato un addetto alla sicurezza del supermercato, al quale il via vai di quel cliente solitario tra gli scaffali dei superacolici a un carrello parcheggiato non lontano dalle casse aveva insospettito. E infatti Leandro, dopo aver oltrepassato le casse senza comprare nulla, neppure le caramelle Dietorelle trovate nel carrello zeppo di refurtiva, ha finto di allontanarsi, salvo rientrare attraverso una cassa chiusa nelle vicinanze in cui aveva parcheggiato il carrello, lo ha preso e ha infilato l'uscita.

L'addetto alla sicurezza del supermercato lo ha inseguito: l'uomo ha tentato di sparire, rovesciando nella fuga i tavolini e le sedie della rosticceria. Ne è nato un inseguimento terminato al campo sportivo di Anzano del Parco, dove il ladro è stato bloccato e dove sono poi arrivati i carabinieri della stazione di Lurago d'Erba, chiamati dai testimoni.
Per Leandro sono scattate le manette, mentre gli attoniti responsabili del Bennet facevano la conta dei superalcolici rubati arrivando a un calcolo compressivo di poco inferiore ai 1.300 euro.

g.devita

© riproduzione riservata