Sabato 29 Ottobre 2011

Furti per 350mila euro
Banda della seta nel sacco

COMO - Rubavano seta bianca, pronta per essere stampata. Decine di migliaia di metri di tessuto fatte sparire da cinque aziende della città e della provincia per essere rivendute a Prato, ad acquirenti cinesi convinti, probabilmente, di rilevare prodotti provenienti da fallimenti.
Con questa accusa, la squadra mobile della polizia di Como ha arrestato l'altroieri quattro persone, in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare richieste dal pm Daniela Meliota ed emesse dal giudice Alessandro Bianchi. In manette sono finiti: Angelo Medici, 52 anni comasco, vecchia conoscenza di polizia e carabinieri, Guido Patelli, 62 anni, anche lui residente in città, Natale Trezzi, 58 anni di Mariano Comense, Marco Piscitelli, 49 anni, domicilio nel capoluogo.
L'indagine che ha condotto agli arresti fu avviata circa un anno e mezzo fa, conseguenza di una ritorno del fenomeno dei furti nelle aziende tessili (soprattutto tessuto bianco pronto stampa). Gli investigatori della mobile rintracciarono alcuni "vecchi" esperti del ramo, andando quasi a colpo sicuro. Perché se alcuni risultarono estranei a questo improvviso ritorno su piazza, altri si scoprirono subito coinvolti fino al collo.

Leggete l'approfondimento su "La Provincia" in edicola oggi (29 ottobre)

p.berra

© riproduzione riservata