Martedì 22 Novembre 2011

Sale operatorie rinnovate
Quelle nuove non arriveranno

CANTÙ Il timore serpeggiato in questi mesi, che la realizzazione delle nuove sale operatorie sopra il pronto soccorso resti solo un sogno, ormai lo manifesta chiaramente anche il direttore generale dell'azienda ospedaliera Sant'Anna Marco Onofri: «Non sappiamo se il secondo blocco operatorio potrà essere costruito. Resta un grande punto interrogativo».

Per questo, nei mesi scorsi, si è provveduto a rivedere radicalmente quello attuale, dando nuova veste alle tre sale esistenti. In tutto 450.000 di lavori compiuti utilizzando il milione di euro che la Cassa rurale ed artigiana aveva donato nel 2007, proprio per il nuovo blocco, e che ha acconsentito a dirottare sulla più realistica e pragmatica ristrutturazione di quelle in uso, bisognose di migliorie. Lunedì mattina l'inaugurazione

Leggi il servizio completo su La Provincia di martedì 22

m.butti

© riproduzione riservata