Sabato 24 Dicembre 2011

Appiano, il presepe vivente
entra nella casa di riposo

APPIANO GENTILE Il presepe vivente "entra" in casa di riposo Vallardi. Nel giardino della struttura si è svolta la rappresentazione della Natività, destinata agli ospiti che difficilmente escono dalla casa.

L'evento, organizzato dalle animatrici Alessia e Giulia, ha coinvolto diversi soggetti: il personale e alcuni ospiti che hanno rivestito chi il ruolo di lavandaia, chi di pastore, chi di panettiera (Maria Antonietta Fasana) e di altri personaggi del presepe; gli asini "residenti" del progetto di socializzazione gestito dalla Cooperativa Eolo; gli alunni della prima classe della locale scuola elementare mascherati da agnellini, accompagnati dalle insegnanti Maria Luisa Luraschi, Fulvia Pagani e dal maestro di religione Gianni Falconeri; voce narrante Mariangela Castelli. Come nella più classica delle tradizioni, non è mancato un seguito di animali: pecore, una mucca e un lama - che ha attirato la curiosità di grandi e piccini - messi a disposizione dalla fattoria didattica di Marco Gentilini.

«Il numeroso pubblico all'interno del giardino della casa ha potuto godere di uno spettacolo toccante e coinvolgente - spiega la direttrice Giovanna Grizzetti - I quadri si sono sviluppati secondo tradizione: la fuga a dorso d'asino, la ricerca di un alloggio, l'annunciazione dell'angelo Gabriele, la Natività, l'adorazione dei pastori, la cometa e i Re Magi. Quadretti classici offerti anche nell'ambientazione statica costituita dal dormiglione, dalle lavandaie, dalle fornaie. Al termine sia i bambini che gli ospiti hanno vissuto un momento di gioioso contatto con gli animali presenti».

g.devita

© riproduzione riservata