Domenica 08 Gennaio 2012

Cantù è una città multietnica
Un abitante su dieci è straniero

CANTÙ Un cittadino su dieci è straniero. E di questi, un quarto sono minorenni. La più rappresentativa è la comunità albanese, con 659 iscritti all'anagrafe. Ma anche i rumeni, a 392, hanno superato i marocchini, a quota 369. E tra tutte le bandiere, sono 7 coloro che sono diventati cittadini italiani. In un anno in cui, in città, non si registrano lutti tra i non italiani.

E' anche grazie alla crescita costante della popolazione straniera, che aumenta il numero dei residenti a Cantù. Una quantità che, su un piano virtuale, dovrebbe toccare quota 40mila cittadini il prossimo settembre 2012. Su un totale di 39.818 abitanti, al primo gennaio 2011, gli stranieri rappresentano il 10,12% della popolazione. In totale, sono 4.072. Sempre di più. Tra questi, sembra alta la fetta di minorenni: 1.081, uno su quattro, pari al 26%.

Maggiori dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola domenica 8 gennaio.

r.foglia

© riproduzione riservata