Martedì 10 Gennaio 2012

Stinà parla da parone
"Ecco il nostro piano"

Non ci sono ancora le firme ma Antonio Stinà parla da parone del Como: «Prima dell'atto ufficiale si saprà tutto», dice Stinà. Ma perchè non prima? Che differenza fa? «Saranno sette o otto persone, con quote paritarie. Tutte con un impegno triennale nei confronti del Calcio Como. Non c'è motivo di vedere ombre in quello che stiamo facendo». Dunque, non c'è motivo neppure per crearne. Ma aspettiamo l'atto ufficiale, poi vedremo.
Strano, o comunque insolito, un altro passaggio. «Chi sarà il presidente? Essendo tutti soci allo stesso modo, si sta pensando a una figura esterna, magari a una figura rappresentativa della città. I soci poi designeranno un responsabile dell'area tecnica, che potrei essere io, un responsabile dell'amministrazione e un responsabile commerciale, questa è l'idea».

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags