Venerdì 13 Gennaio 2012

Vola dagli spalti dopo la partita
Se la caverà il tifoso di Cantù

CANTÙ Un mezzo miracolo. Perché alla fine se la caverà con qualche giorno di ricovero in ospedale e un lungo periodo di riposo. Ma dopo un volo da almeno quattro metri di altezza, all'interno del palazzetto dello sport di Ancona, le ferite riportate dal tifoso canturino, 37 anni, possono essere considerate davvero di entità minore a quanto si temesse in un primo momento.

L'incidente è avvenuto mercoledì sera al termine della partita persa da Cantù contro Montegranaro, al palazzetto di Ancona. Il tifoso si trovava nel gruppo degli Eagles e a fine incontro - secondo quanto è stato possibile ricostruire - stava salutando alcune persone, vicino alla balaustra. Poi, per cause non ancora del tutto chiarite, ha perso l'equilibrio e si è sbilanciato, finendo oltre la sbarra di protezione. Così ha fatto un volo di circa quattro metri, prima di finire a terra, privo di coscienza. Subito sono arrivati i soccorsi della Croce Rossa e sono accorsi anche i medici delle due società sportive.

Le condizioni del tifoso canturino, in un primo momento, sono apparse molto gravi. Ragazzi è stato trasportato all'ospedale Torrette di Ancona: sull'ambulanza è salito anche uno dei responsabili degli Eagles, per sostenere e assistere l'amico ferito. Per fortuna se la caverà con qualche giorno di ospedale e diversi giorni di convalescenza.

Tutti i particolari sul quotidiano La Provincia in edicola venerdì 13 gennaio.

r.foglia

© riproduzione riservata