Martedì 17 Gennaio 2012

Come si fa un video
Una classe ce la fa

COMO Leggere, capire, illustrare, raccontare. Per fare tutto questo abbiamo unito la manipolazione di materiali con la tecnologia e chiaramente molta fantasia.
In questi ultimi mesi con i bambini di Seconda abbiamo lavorato sul testo narrativo, leggendo racconti e suddividendoli in sequenze per permettere loro di capirne la struttura.
Ci siamo soffermati in particolare sulla storia di "Teodora e Draghetto", una fiaba molto divertente che narra di un drago che per la vergogna di non saper sputar fuoco fugge di casa e si imbatte in una strega pasticciona che attraverso strane formule e magie risolve il suo problema in modo del tutto originale e sorprendente.
I bambini hanno illustrato la fiaba utilizzando tecniche svariate: su una base di compensato sono stati schizzati i diversi ambienti, poi colorati con tempere o colori acrilici. I particolari sono stati costruiti utilizzando materiali diversi, a volte di recupero (pezzetti di sughero, carte colorate, stoffe), altre volte con piccoli oggetti acquistati in negozi di hobbistica: tutti questi dettagli sono stati incollati dall'insegnante con la colla a caldo dopo che, con gli alunni, era stata concordata la posizione definitiva in seguito a diverse prove.
I personaggi sono stati fatti mediante collage a mosaico, pongo, cilindri di cartoncino ricoperti di carta velluto; è stata realizzata anche una "strega snodata" collegando le diverse parti del corpo con dei fermacampioni; i pesciolini sono stati costruiti con la tecnica giapponese dell'origami.
Dopo questa fase i bambini si sono esercitati nella recitazione delle varie parti della fiaba, finché con l'aiuto dei tecnici del centro Podclass abbiamo montato le immagini dei pannelli realizzati a scuola con la voce dei bambini e un po' di musica.

Leggi le due pagine di approfondimento su la scuola su La Provincia in edicola martedì 17 gennaio

a.savini

© riproduzione riservata