Giovedì 26 Gennaio 2012

Faloppio, carabiniere spara
e mette in fuga i ladri

FALOPPIO Ladri intercettati e messi in fuga dai carabinieri con l'esplosione anche di un colpo di pistola.

A distanza di poco più di due mesi dall'episodio avvenuto a Uggiate Trevano, la scena si è ripetuta l'altra sera a Faloppio, in via Matteotti, dove un carabiniere si è avvicinato a un'auto sospetta, l'Alfa di colore scuro che nelle ultime settimane è stata notata nelle vicinanze delle case derubate, e ha rischiato di essere investito. Gli occupanti, quattro uomini, quando si sono accorti della presenza del militare, hanno infatti inserito la retromarcia e con lo specchietto retrovisore lo hanno colpito a una mano, facendolo rovinosamente cadere a terra: il carabiniere ha quindi esploso un colpo di arma da fuoco a scopo intimidatorio ma la vettura è riuscita a dileguarsi, fuggendo da via Matteotti a tutta velocità.

I posti di blocco organizzati in zona, sulla Lomazzo Bizzarone e a Olgiate dai carabinieri della compagnia di Como non hanno dato esito, l'Alfa di colore scuro (una vettura risultata rubata) è riuscita a far perdere le proprie tracce. Il militare ha avuto bisogno di cure mediche, è stato giudicato guaribile con una prognosi di cinque giorni.
Come detto, nelle scorse settimane in zona si sono registrati furti in appartamento dopo un periodo di relativa tregua: il picco dell'emergenza si era registrato a ottobre ma poi si era normalizzato.

Il precedente con ladri intercettati si era registrato a Uggiate Trevano la notte dell'8 novembre quando un'altra auto con a bordo ladri era stata bloccata con l'esplosione di alcuni colpi di pistola da parte dei carabinieri di Faloppio: in quell'occasione due banditi erano scappati a piedi nei boschi. La Ford Fiesta recuperata era stata rubata poco prima con l'obiettivo di mettere a segno furti in zona. L'Alfa usata a Faloppio è invece in giro ormai da settimane e le sue ricerche proseguiranno anche nei prossimi giorni.

g.devita

© riproduzione riservata