Lunedì 30 Gennaio 2012

Valmorea, auto troppo veloci
Ecco il semaforo sempre rosso

VALMOREA - Un semaforo sempre rosso per limitare la velocità delle auto che percorrono via Leopardi, la Provinciale.

Dopo quelli posizionati nelle scorse settimane in via Santa Liberata, a Casanova, sul territorio amministrato dal sindaco - pilota Mauro Simoncini sono in arrivo altri impianti semafori. Come dire che il primo cittadino è un appassionato della velocità, ma soltanto quando si trova in pista alla guida delle macchine da corsa.

Se la zona nei pressi della chiesetta di Santa Liberata era considerata tra le più pericolose del paese dal punto di vista viabilistico, la Provinciale 20 non lo è da meno.

Un rettilineo molto trafficato che si presta a velocità superiore ai cinquanta chilometri orari, limite imposto dal Codice della strada. Tratto di strada dove si verificano di frequente incidenti dovuti alla velocità perché nessuno osserva il limite dei cinquanta chilometri orari in quanto centro abitato. Le numerose famiglie che abitano nelle case lungo questo tratto di strada, stanche di assistere ogni giorno alla mancata osservanza delle norme del codice stradale, si sono più volte rivolte all'amministrazione comunale per trovare una soluzione.

Soluzione che l'amministrazione, per salvaguardare l'incolumità degli abitanti, aveva trovato intensificando i controlli con gli agenti di polizia locale. Controlli che risultavano efficaci, ma solo per pochi minuti. Gli abitanti di via Leopardi non si sono però dati per vinti e sono nuovamente andati all'attacco incontrando gli amministratori.

«Nell'ultimo incontro con la popolazione - dichiara il sindaco Mauro Simoncini - erano presenti circa centocinquanta persone. Abbiamo loro promesso di fare pressione sull'amministrazione provinciale che si dimostrava restia a lasciarci posizionare i semafori perché considerava scarso il movimento di autoveicoli da giustificare la presenza di un impianto semaforico».

Pur non di meno i tecnici provinciali hanno piazzato in ambo i sensi della via delle piastre per la rilevazione della velocità e del numero dei mezzi: una in direzione Albiolo e l'altra in direzione Uggiate Trevano.

«Al termine dell'esperimento - spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Doriano Benzoni - è risultato che sono l'84,49 per cento i mezzi che viaggiano oltre il limite dei 50 all'ora, mentre quelli in direzione Uggiate Trevano il 65,97 per cento. Inoltre hanno rilevato che i mezzi, nell'arco delle 24 ore di un giorno di lavoro, che attraversano via Leopardi sono 5728. Ed è di fronte a questi dati che l'ente provinciale ha dato il suo placet all'installazione dell'impianto semaforico che sarà finanziato integralmente con i fondi del nostro bilancio. Impianto che caratterizzato dal fatto che avrà il segnale fisso sul rosso,  e diventerà verde soltanto quando i veicoli che si avvicinano rispetteranno il limite dei 50 chilometri orari».

r.caimi

© riproduzione riservata