Giovedì 09 Febbraio 2012

In arrivo un altro milione
Il Patria in acqua a giugno

MENAGGIO - I motori del piroscafo Patria si riaccenderanno all'inizio dell'estate, quando verrà ultimata la terza e ultima parte del restauro. I lavori, affidati alla Vemar Spa di La Spezia, partiranno tra un mese e costeranno un milione di euro, finanziato per metà da Villa Saporiti e per la parte restante dalla Regione. Gli interventi in programma in primavera riguarderanno principalmente il motore e le caldaie. Si tratterà poi di scegliere gli arredi mobili insieme al ministero dei beni culturali, e a quel punto il battello più celebre del Lario potrà tornare a navigare.

Matteo Accardi, dirigente del settore affari generali della Provincia di Como, ha recentemente sbloccato i 500mila euro stanziati a novembre dal consiglio provinciale per completare il restauro: «Siamo in attesa degli ultimi documenti - conferma Accardi - ed entro una decina di giorni firmeremo il contratto di assegnazione dei lavori alla Vemar, che già aveva seguito il restauro del Patria negli anni passati».

L'articolo completo su La Provincia in edicola stamattina

g.devita

© riproduzione riservata