Venerdì 23 Marzo 2012

Sventata truffa da 900 euro
S. Fedele, denunciato varesino

SAN FEDELE INTELVI - La truffa l'aveva studiata bene e gli era anche riuscita ma non ha potuto spendere neppure uno degli 888 euro che si era furbescamente fatto caricare su una carta poste pay ed è stato denunciato dai carabinieri di Lanzo d'Intelvi.

Protagonista di questa vicenda Fabio Mininni di 33 anni, originario di Biandronno (Varese) e ora residente in provincia di Torino con diversi precedenti di questo genere: nella rete esiste addirittura un blog dei truffati da lui negli ultimi due anni.

La tecnica utilizzata è stata questa: spacciandosi in modo evidentemente molto credibile per il farmacista di Castiglione, ha chiamato il bar e ricevitoria Lottomatica di San Fedele in via Andreeti, chiedendo di caricare una carta poste pay per la cifra di 888 euro. "Non si preoccupi - ha tranquillizzato la barista - passo a saldare entro le 18": ovviamente per quell'ora non si è visto nessuno e il titolare del bar ha fiutato la stangata.

Dagli accertamenti con il farmacista e le poste prima, con i carabinieri poi, è emersa la vicenda per quello che era: una truffa. La carta poste pay è stata bloccata, non è stato speso nemmeno un euro, e l'autore della telefonata è stato denunciato per truffa. Per lui si tratta dell'ennesima denuncia per fatti di questo genere, per una serie di truffe da lui effettuate prima tramite ebay e ora con la nuova tecnica della ricarica della carta poste pay con stratagemmi.

g.devita

© riproduzione riservata