Martedì 01 Maggio 2012

Tutto da rifare
per l'Imu a Castelmarte

CASTELMARTE - Niente addizionale Irpef, Imu ferma alle tariffe base dello 0,4% e dello 0,76%: il Comune sembrava avere scelto di pesare il meno possibile sulle tasche dei cittadini.

La scelta già ratificata in consiglio viene però subito disattesa dalle proiezioni pubblicate dal ministero dell'Interno sui tagli ai trasferimenti, il Comune nel 2012 riceverà meno della metà di quanto percepito nel 2011, da 320.650 euro a 155.660 euro.

«Noi avevamo scelto le aliquote Imu e preparato un bilancio basandoci su tagli ai trasferimenti che dovevano aggirarsi attorno ai 30 - 40mila euro - spiega il sindaco Paolo Colombo - Questo perché il termine fissato era il 30 aprile, nonostante ci fosse ancora molta confusione in materia. Ad alcuni giorni però dall'approvazione il ministero ha pubblicato le sue proiezioni, e così scopriamo che il taglio previsto per Castelmarte sarà di oltre 150mila euro. Tutti i calcoli preparati risultano insensati, ci stanno obbligando non solo ad introdurre l'Imu ma anche a colpire fortemente i cittadini».

L'articolo completo su La Provincia in edicola stamattina

g.devita

© riproduzione riservata