Giovedì 10 Maggio 2012

Fucilate per lo scudetto
Denunciato a Corrido

CORRIDO - La passione per la vecchia signora lo ha tradito, o meglio, lo ha portato a esagerare i festeggiamenti per la vincita dello scudetto e si è messo a sparare fucilate in aria, che gli sono costate una denuncia e il sequestro di due fucili calibro 12.

Protagonista della vicenda un cuore juventino particolarmente caldo di 39 anni che domenica sera, al fischio finale della partita Cagliari Juve con la matematica vittoria del titolo per la sconfitta del Milan nel derby, ha scelto un modo rumoroso (e pericoloso) di festeggiare.
L'uomo, che è anche un cacciatore, ha imbracciato il suo fucile Breda semiautomatico e al passaggio delle vetture, che bandiere al vento azionavano il clacson, lui rispondeva con fucilate di giubilo in aria. Una scena che, dopo una svariata serie di colpi, ha allarmato non poco alcuni vicini di casa (non si sa se fossero di fede milanista o torinista) che hanno chiamato il 112.

I carabinieri di Menaggio sono arrivati sul posto quando la sventagliata era ormai conclusa: i militari hanno ritrovato il fucile Breda e un altro calibro 12 marca Franchi nel garage, attiguo all'abitazione. Dopo una breve indagine, sentendo il diretto interessato, l'uomo è stato quindi denunciato in procura per i reati di "accensioni ed esplosioni pericolose" e per "omessa custodia di armi", in quanto i fucili si trovavano nel garage e non in apposite teche dove vanno tenute le armi. I fucili sono stati entrambi sequestrati e nei confronti del proprietario è stata presentata alla prefettura la proposta di revoca del porto d'armi.

Non sappiamo se si sia pentito di aver festeggiato lo scudetto della sua amata squadra scambiando Corrido per Fuorigrotta, quel che è certo è che per la finale di coppa Italia fra la Juve e il Napoli, il tifoso opterà per più tranuille trombette o il clacson in caso di vittoria della vecchia signora.

g.devita

© riproduzione riservata