Martedì 15 Maggio 2012

Ratti, tre mesi positivi "Interessati ad acquisizioni"

Fatturato in crescita del 15,4%, pari a 21,3 milioni, rispetto allo stesso periodo del 2011 quando si era fermato a 15,4 milioni di euro. Numeri attesi quelli della trimestrale di Ratti Seta spa, per verificare se le strategie messe in atto dal vertice dell’azienda tessile di Guanzate passato sotto il controllo del gruppo Marzotto nel 2010, hanno trovato conferma in questo inizio 2012 così difficile per il settore tessile comasco. «Anche il portafoglio ordini - conferma l’ad Sergio Tamborini - resta positivo rispetto allo stesso periodo del 2012». A crescere non solo il fatturato nel suo complesso, ma il bilancio evidenzia un miglioramento complessivo del margine lordo (ebitda) che risulta positivo per 1.065 mila euro (+105 mila rispetto al marzo 2011). Positivo anche il risultato ante imposte, pari a 491 mila euro. Per quanto riguarda le strategie di crescita, dai vertici Ratti arriva l’apertura a valutare possibili acquisizioni o forme di aggregazione. «Se dovessero esserci opportunità sul territorio- conferma l’ad - li guarderemo con interesse». «Il sistema deve capire che deve cambiare - aggiunge- Il fatturato si fa in giro per il mondo ma devono essercì le dimensioni giuste»

e.conca

© riproduzione riservata