Tentano di dar fuoco a un uomo
Tre arresti in ospedale a Erba

Rissa fra stranieri poi degenerata al pronto soccorso: i carabinieri hanno arrestato due albanesi che avevano cosparso di benzina un siriano, anche lui in carcere per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio

Tentano di dar fuoco a un uomo Tre arresti in ospedale a Erba
ERBA - Nottata a dir poco agitata al pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli di Erba dove un giovane siriano di 30 anni, che si era presentato con ferite da taglio, è stato aggredito da due albanesi che hanno tentato di dargli fuoco con la benzina.

Nel reparto è scoppiato il finimondo, con una furiosa rissa, che si è conclusa con l'arrivo dei carabinieri di Erba che hanno arrestato tutti e tre: i due giovani albanesi con le accuse di tentato omicidio, danneggiamento e interruzione di servizio, mentre il siriano solo per gli ultimi due reati.

Secondo la ricostruzione dei militari, fra i tre era scoppiata una violenta lite per futili motivi già alle 22, in piazza Padania a Erba, durante la quale il giovane siriano era stato ferito con armi da taglio. Dopo essere andato in ospedale per farsi medicare, l'aggressione in ospedale con i due albanesi che si erano portati la benzina in una bottiglia e l'avevano lanciata contro il rivale: l'accendino inceppato ha evitato che la situazione diventasse esplosiva nel vero senso della parola.

Solo l'arrivo dei carabinieri, che hanno arrestato e trasferito i tre in caserma, ha permesso di far tornare la situazione alla normalità anche se il pronto soccorso del Fatebenefratelli è rimasto chiuso per oltre due ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Documenti allegati
Eco di Bergamo Erba, Fatebenefratelli