Sabato 02 Giugno 2012

Olgiate,  è morta Mary G
Era il delfino di Tamara

OLGIATE COMASCO - Mary G ha smesso di nuotare, di lasciare a bocca aperta grandi e piccini con i suoi salti da giocoliere nel parco Oltremare di Riccione. È morta giovedì scorso.

Era un delfino Mary G, un esemplare di Grampus griseus per essere precisi, ma non un delfino qualunque. Finito sulla spiaggia di Ancona nel 2005 fu salvato e portato nel parco acquatico per la riabilitazione.

E fu proprio qui che incontrò Tamara Monti, la giovane donna olgiatese che aveva appena coronato il sogno della sua vita: diventare istruttrice e poter vivere accanto ai delfini.

Tamara si prese cura dell'animale, un po' maestra ma soprattutto un po' mamma e amica, lei e il delfino divennero una coppia affiatatissima e speciale. Un'attrazione imperdibile per i visitatori di Oltremare.

Una favola bella spezzata poco dopo, nel 2007, quando un vicino di casa uccise a coltellate Tamara che allora aveva 37 anni.

E a questo punto la favola diventa leggenda. Senza la sua Tamara il delfino soffre, non mangia e perde peso: scende da 210 a 160 chilogrammi. Per il dolore diranno in tanti senza trovare il sostegno degli esperti che diagnosticano una malattia: «La parassitosi intestinale».

Ma l'interesse per il delfino resta sempre alto, il suo stato di salute è seguito giorno per giorno. Sino all'annuncio della sua morte affidato a poche, fredde parole su Facebook. Che non impediscono di sognare Tamara e Mary G ancora insieme mentre nuotano, felici, in un mare azzurro cielo.

r.caimi

© riproduzione riservata