Giovedì 12 Luglio 2012

Subacuti via da Mariano
Reparto a Como e Cantù

MARIANO - Più che i tagli, l'emergenza impossibile da gestire sul posto: c'è questo motivo dietro lo stop alla creazione al Felice Villa di un reaprto dedicato ai malati subacuti, ovvero quelli che richiedono comunque un'ospedalizzazione con un certo livello di assistenza. In caso di acutizzazione dei sintomi i malati dovrebbero essere trasportati subito a Como o Cantù.

Da qui la decisione dell'azienda ospedaliera Sant'Anna di gestire in modo diverso questa categoria di degenti, come richiesto dalla Regione Lombardia. Così si pensa di allestire reparti per loro negli ospedali che hanno un pronto soccorso. Intanto sul destino del Felice Villa (qui il sito della struttura) il sindaco Alessandro Turati chiede a Roma di sbloccare i 6,7 milioni riservati alla struttura.

Altri dettagli sul numero in edicola de La Provincia.

p.batte

© riproduzione riservata