Giovedì 12 Luglio 2012

Cantù, shopping e saldi
«Stop alle promozioni»

CANTÙ Le promozioni prima dei saldi? Sono più dannose che altro e forse è un'esperienza che è meglio non ripetere. Almeno a Cantù.

A parlare è Ruggero Spinelli, il presidente di Confcommercio Cantù. «Va bene, adesso c'è stata la crisi, e si può anche capire - il suo esordio - ma questa storia delle vendite promozionali, ormai, va avanti da qualche anno. Rischia di danneggiare sia i normali periodi di vendita che i saldi. Dall'anno prossimo, per il bene del commercio, e in particolare di certi settori come l'abbigliamento, sarebbe meglio smettere con le promozioni».

Il timore è che, tra i consumatori, passi l'appetito per gli acquisti. Perché, ormai, tra un'offerta e l'altra, sembra di essere entrati in un clima di saldi "eterni". «C'è il rischio che anche i consumatori si stanchino, posso capire eventuali confusioni - prosegue Spinelli - ma per attrarre la clientela, è necessario fare dei distinguo».

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola giovedì 12 luglio.

r.foglia

© riproduzione riservata