Lunedì 16 Luglio 2012

Imu, la prima rata a Como
è costata 123,4 milioni

COMO La prima rata dell'Imu (Imposta municipale unica) è costata ai comaschi 123.443.787 euro. Cifra totale, che comprende il gettito di tutti i comuni della provincia, che dovrà essere spartita tra i gli comuni e lo Stato. Sul territorio rimarranno infatti 73.049.594 euro mentre il governo Monti potrà contare su un contributo di 50.394.193 euro da Como.
I dati sono stati resi noti dal ministero dell'Economia e delle Finanze che scorporano il gettito della nuova tassa sugli immobili provincia per provinciae. L'importo totale a livello nazionale è di 9,6 milioni in linea con le stime fatte dal governo: 3,95 vanno allo Stato, con una percentuale superiore al 41%.
La Roma dei "palazzinari" ha versato oltre 1 miliardo di euro, quasi quanto Milano e Torino messe assieme.
Le tabelle del Tesoro mostrano una realtà particolarmente variegata del patrimonio immobiliare privato italiano, che salta agli occhi esaminando le somme versate in province come Ogliastra, 5,05 milioni, e Medio Campidano, 7,78 milioni.
Così, una provincia affollata come Napoli ha versato 317,6 milioni, ma una non meno densa di case come Palermo ne ha pagati poco più di 110. Ben più alto il gettito ricavato da Genova e provincia (214,86 milioni), Bologna e Comuni della provincia (213,5 milioni) e dalla provincia di Brescia (poco più di 205 milioni).
A scorrere la tabella emerge poi che l'Imu versata dagli abitanti di Venezia e provincia (139,06 milioni) è inferiore a quello della provincia di Verona (166,97 milioni). Mentre le case di Firenze e provincia hanno dato un gettito (189,5 milioni) di poco superiore alla provincia di Bari (175.59 milioni) e a quella di Bergamo (poco più di 170 milioni).
Como e le ville che costeggiano il lago hanno versato 123,4 milioni, mentre le abitazioni e i capannoni della provincia di Monza e Brianza hanno fatto spuntare una somma superiore a 127 milioni.
Sopra i 100 milioni restano ancora le province di Padova (170 milioni) Vicenza (150,1 milioni), Treviso (139 milioni), Varese (131 milioni) Salerno (114 milioni), Trento (112 milioni), Modena (108,9 milioni), Catania (108,5 milioni) e Bolzano (108 milioni).
Sotto i 20 milioni, invece, Isernia (11,4 milioni), Vibo Valentia (11,16 milioni), Crotone (11,6 milioni), Enna (12,4 milioni) Carbonia Iglesias (12,66 milioni), Oristano (14,3 milioni), Nuoro (17,4 milioni)  Rieti (18,35 milioni) e Matera (19,65 milioni).

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags