Mercoledì 01 Agosto 2012

Fotografa le tue vacanze
Un concorso per i bergamaschi

Terza edizione di «Fotografa le tue vacanze – L'arte dell'immagine in gara», il concorso promosso dalle associazioni 50&Più Università Milano, 50&Più Confcommercio, Ascofoto (l'Associazione Confcommercio dei commercianti di articoli foto digital imaging – fotografi e mini laboratori). Il concorso è aperto a tutti i fotografi, esperti e/o dilettanti che risiedano in Lombardia ed abbiano compiuto, alla data della cerimonia di premiazione (il prossimo 26 novembre) i sedici anni di età.

Entro il 29 ottobre gli elaborati dovranno giungere (farà fede la data del timbro postale) al seguente indirizzo: «Fotografa le tue vacanze – L'arte dell'immagine in gara», Ufficio stampa di Confcommercio Milano – Segreteria del Premio, corso Venezia 47 - 20121 Milano. Si concorre con una sequenza di massimo 3 fotografie (minimo una) di formato 20X30 centimetri, a colori. Le fotografie potranno essere scattate tanto con attrezzature digitali, quanto con attrezzature analogiche. Non sono ammessi fotomontaggi, doppia esposizione e/o ritocchi di alcun genere. Le fotografie possono essere montate (biadesivo) su cartoncino leggero del formato 30x40 (A3).

Per tutte le ulteriori informazioni e per richiedere il bando di concorso, ci si può rivolgere alla segreteria del Premio (tel.027750213, oppure 027750267). Le opere giunte saranno giudicate da una commissione composta da Filippo Ravizza (presidente di 50&Più Università di Milano e Provincia; Dario Bossi (presidente di Ascofoto), Davide Mengacci (fotoamatore e conduttore televisivo), Roberto Mutti (giornalista - critico fotografico), Mauro Fabbri (giornalista – critico fotografico), Giovambattista Bonato (giornalista – critico fotografico).

Ai vincitori saranno assegnati premi consistenti in buoni–denaro da spendere per l'acquisto di apparecchi fotografici (oltre a targhe e diplomi di merito). Il bando di concorso è scaricabile dalla home page del sito internet di Confcommercio Milano www.unionemilano.it/home

fa.tinaglia

© riproduzione riservata