Mercoledì 01 Agosto 2012

Torregrossa. il bomber:
Non posso sbagliare

Ernesto Torregrossa ha vent'anni, è in prestito dal Verona, e gode da anni della stima del direttore sportivo Mauro Gibellini. Ha un fisico molto robusto. Lui l'ha portato al Verona dall'Udinese, lui l'ha rivoluto a Como ed è stato uno dei primi arrivi.
Com'è andata la trattativa?
«Il Como voleva acquistarmi in comproprietà, ma il Verona non era d'accordo. Credo che puntino ancora su di me e che non mi vogliano perdere facilmente. Però mi hanno detto che mi serve ancora fare un po' di esperienza in Lega Pro. Ho scelto Como, Gibellini mi ha presentato un progetto interessante e ho accettato».
Torregrossa non è alle prime armi, ha già alle spalle due campionati in Prima divisione: mezza stagione a Verona e mezza a Siracusa due anni fa, a Monza l'anno scorso. Quattro gol con i biancorossi, retrocessi in Seconda. «Un po' pochi vero? Ma questo è l'anno più importante per me e non posso sbagliare. Per affermarsi in questa categoria servono almeno dieci gol. Non faccio promesse, è solo un obiettivo».
È quello che ti ha detto Gibellini?
«È solo una mia speranza, lui più che altro passa il tempo a insultarmi per caricarmi... Ma lo fa a fin di bene, tutti qua sanno come trattare una squadra giovane, in particolare il mister. La prime cose che mi hanno colpito sono state la disponibilità e la competenza di tutto lo staff».

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags