Domenica 05 Agosto 2012

Carbonate, strass e lustrini
abbagliano la crisi

CARBONATE - Assumere in piena crisi venti dipendenti, aumentare del 35% il fatturato, aprirsi sbocchi commerciali in Cina.

Sembra un libro dei sogni, invece, alla Ramponi Spa di Carbonate, specializzata nella realizzazione di pietre per abbigliamento e arredi, tali traguardi sono diventati realtà. Perché, «è proprio in tempo di crisi che, chi ha le possibilità, riesce a mandare in porto gli affari migliori», sentenzia Alfredo Ramponi, 49 anni, titolare dell'azienda.

Sintomo evidente che il lusso non accusa i contraccolpi della recessione. L'aveva previsto, Ramponi, quando, nell'88, gettò le basi di quella che oggi è tra le dieci aziende più importanti al mondo nel settore.

Dal primo cristallo sintetico agli innumerevoli tagli che oggi contraddistinguono le pietre colorate che vanno a impreziosire abiti, oggetti di pelletteria, calzature e arredi. «Per non perdere nessun ordine, negli ultimi due anni e mezzo ho portato da 12 a 32 i dipendenti - racconta - si tratta, per lo più, di donne, tra i 25 e i 50 anni. E servo abitualmente i grandi marchi della moda, come Christian Louboutin, Valentino, Prada, Gucci e Ferragamo. Chi indossa le scarpe e gli abiti adornati dai miei strass? Per lo più dive dello spettacolo come Jennifer Lopez, Laura Pausini e Ivana Spagna.

Leggi l'approfondimento nell'edizione de La Provincia in edicola domenica 5 agosto

m.schiani

© riproduzione riservata