Venerdì 10 Agosto 2012

Mariano, dopo i test
assegnati dieci beagle

MARIANO - Sono usciti ormai tutti dalle gabbie senza sole di Green Hill, e ormai tutti stanno trovando una casa. E per una decina dei 2.400 Beagle scampati alla sperimentazione questa casa è nel Comasco, visto che sono stati affidati alle loro nuove famiglie dal canile di Mariano.

Non ne arriveranno altri, perché ormai la missione di trovare una sistemazione per tutti i cani pare andare a buon fine, ma per ottobre nasceranno i cuccioli delle fattrici accolte in via Del Radizzone.

Vicenda che ha causato grande emozione quella dell'allevamento bresciano messo sotto sequestro dalla Procura con l'accusa di maltrattamenti.
L'associazione Gli amici del randagio, che gestisce il canile marianese e quello di Erba, era stata contattata dall'associazione Vita da cani di Arese, per effettuare veri e propri colloqui per individuare persone seriamente motivate ed adatte a prendere con sé uno di questi animali. 

Dopo i test dieci cuccioli sono finiti ad altrettante famiglie.  A fine agosto nasceranno i cuccioli delle tre fattrici prese in affidamento da altrettanti volontari, bestiole che dopo un paio di mesi potranno essere adottate.

In via Del Radizzone, intanto, si continua a fronteggiare l'estate con i tanti randagi "locali", per questo sono ben accette - anzi necessarie - crocchette, cereali e carne, per rimpolpare le scorte del magazzino. Per informazioni: 031.751653, dalle 14 alle 17.

Link utili:

Associazione Amici del Randagio

Associazione Vita da cani




Leggi l'articolo completo sul giornale La Provincia di venerdì 10 agosto

r.bianchi

© riproduzione riservata