Domenica 26 Agosto 2012

Cucciago, petizione anti sagre
«Qui non si dorme più»

CUCCIAGO Contro la sagra, oltre alla raccolta firme, vi è persino una segnalazione alla Procura della Repubblica: l'ipotesi di reato è l'articolo 659 del codice penale, disturbo del riposo delle persone. Non per le conseguenze di un'abbuffata di costine, ma per la musica e le risate, che rischiano di protrarsi fino a tarda ora. E rompere il sonno del vicinato.

Una trentina di residenti di via Spinada ha presentato una petizione contro le feste dietro il palazzetto Pianella, compresa quella che inizierà venerdì sera, la tradizionale Festa di Settembre. Serate che provocano, a detta dei firmatari, «inquinamento da rumore».

E' in atto un continuo disturbo della quiete pubblica a causa di rumori prodotti da feste - spiega un residente, mentre legge il testo consegnato, oltre che alla Procura di Como, al municipio, all'Asl e ai carabinieri di Cantù - organizzate sia dal Comune che da privati cittadini. Rumori che non consentono di attendere alle normali occupazioni e di riposare, il sabato e la domenica, dalle 8 del mattino fino alle 4 del mattino successivo».

Il sindaco ha ribattuto che sarebbe tutto in regola e che comunque gli orari di chiusura delle serate deve essere rispettato.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola domenica 26 agosto.

r.foglia

© riproduzione riservata