Mercoledì 29 Agosto 2012

Riva days
a Sarnico

170 anni dalla nascita del Cantiere Riva a Sarnico, 90 anni del suo protagonista (l'ingegner Carlo Riva) e 50 anni compiuti dal famoso Acquarama. Sono questi i tre prestigiosi compleanni che l'associazione Riva Historical Society festeggerà dal 31 agosto al 3 settembre con un'edizione record della manifestazione Riva days.

Oltre 450 appassionati di questo celebre marchio conosciuto in tutto il mondo si recheranno infatti a Sarnico, sulla sponda bergamasca del lago d'Iseo, per rendere omaggio a una vera e propria filosofia, quella che guida da anni tutti gli amanti del mondo Riva: si tratta di un vero e proprio raduno dal richiamo internazionale visto che è confermata la presenza di appassionati provenienti da 17 Paesi, tra cui Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna, Olanda, Lussemburgo, Svizzera, Norvegia, Finlandia e principato di Monaco.

Più di 150 vintage Riva di mogano parteciperanno a questa kermesse: una cifra da record se si considera che gli appuntamenti precedenti, organizzati dalla Riva Historical Society in varie parti del mondo, registravano la presenza di circa 60 imbarcazioni ogni anno. La cinque giorni sarà completamente dedicata al mondo della nautica, con imbarcazioni storiche e imbarcazioni d'eccezione che verranno esposte a terra ed in acqua, dall'Acquarama al Sebino passando per gli Ariston, il Tritone e l'Olimpic. Alcune di queste rarità saranno anche in vendita.

Per gli armatori, pronti ad affollare il Lido Nettuno di Sarnico nel prossimo weekend, non ci saranno solo le imbarcazioni da esposizione: fitto infatti il programma di navigazione che prevede, dal 31 Agosto fino al 3 settembre, prove di abilità marinaresca davanti al Lido ma anche navigazione sia verso la sponda ovest sia verso la sponda est del lago d'Iseo. Per domenica 2 settembre alle ore 11 inoltre è prevista una suggestiva parata fino al centro di Sarnico con le imbarcazioni divise per nazionalità ed un concorso di eleganza a tema per richiamare i colori turchese e blu della bandiera della Riva Historical Society che, ad oggi, conta circa 800 soci sparsi per tutto il pianeta.

«La nostra associazione non profit - ha fatto sapere il fondatore Piero Gibellini - è nata nel 1998 per conservare l'enorme patrimonio culturale che il mondo della nautica rappresenta: ogni anno organizziamo raduni per gli armatori appassionati e promuoviamo anche corsi di restauro per aiutare a restaurare le barche così come costruite dai cantieri Riva. Questo evento rappresenta un momento davvero importante della nostra attività con soci che ci raggiungeranno da tutto il mondo».

Molti gli eventi a fare da corollario: non solo cene e buffet nella splendida cornice del Lido Nettuno ma anche un concerto di clavicembalo e archi fissato per le ore 22 di domenica 2 settembre. Entusiasta il sindaco di Sarnico Franco Dometti: «È un onore davvero speciale per Sarnico ospitare questo evento che celebra i tre compleanni più importanti della Riva. E non potrebbe essere altrimenti: il legame tra la nostra cittadina ed i cantieri è sempre stato molto forte: molti dei nostri concittadini hanno contribuito a rendere grande la Riva così come l'azienda ha rappresentato per intere generazioni un vero e proprio punto di riferimento professionale. Pur avendo sedi in molti altri Paesi, la Riva ha sempre mantenuto un forte attaccamento a Sarnico, dove l'ingegner Carlo Riva è cresciuto e vissuto e dove ha dato vita a questa azienda conosciuta ormai in tutto il mondo. In effetti, quando si pensa al celebre brand della nautica si pensa anche a Sarnico e al nostro lago. E questo per noi è un orgoglio immenso. Festeggiare questi tre appuntamenti, tutti così importanti, insieme ad appassionati, cittadini e turisti, sarà un vero piacere».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata