Sabato 01 Settembre 2012

Como, ladri in azione
Sesto colpo al ristorante

COMO Ma cos'è diventata la zona di via Torriani?Sono in tanti a chiederselo, da queste parti, e non solo per lo scippo dell'anziana donna di 85 anni derubata l'altro giorno della sua collanina.
Le centralissime via Torriani e via Borsieri sembrano un ricettacolo di bucanieri della Tortuga. Furti, spaccate, scorribande.
L'ultima la raccontano i proprietari delle Catene, uno dei ristoranti storici di Como, con il suo pergolato all'incrocio delle due strade, quindici metri in linea d'aria da viale Varese: «Sesto furto in due anni - riassume Elena Cittadinetti, proprietaria del locale, esasperata al punto da ammettere candidamente di non avere neppure sporto denuncia - Ormai non c'è più niente da rubare». Se ne sono accorti anche i ladri che hanno fatto irruzione nel suo locale lunedì pomeriggio. Hanno portato via i pochi centesimi (sì, centesimi) lasciati nel registratore di cassa, il cestino che conteneva le bustine dello zucchero (con le sue belle bustine, ovviamente), un pacco di caffée un paio di bottiglie di vino. E nient'altro.
In compenso, però, hanno fatto più danni che se fossero entrati alla Zecca di Stato. Hanno sfasciato una porta secondaria, sono entrati tirandosela dietro e restando chiusi all'interno, così che, a razzia completata, hanno pensato bene di uscire dall'ingresso principale, ovviamente chiuso: «Hanno cercato il pulsante per aprire ma non l'hanno trovato. Così - prosegue la signora Elena - hanno distrutto anche quella». Insomma, più il danno che il bottino.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola sabato 1 settembre

a.savini

© riproduzione riservata