Lunedì 17 Settembre 2012

Olgiate Comasco, hanno tre cani
Non riescono a trovare casa

OLGIATE COMASCO - Rischiano di rimanere in mezzo a una strada perché non vogliono abbandonare i loro cani. Lucia Gasparrini e il marito da mesi stanno cercando una nuova sistemazione per la  famiglia.

«Siamo sotto sfratto - racconta - e ormai è questione di giorni. Abbiamo chiesto a tutti, abbiamo cercato ovunque, eppure non sembra esserci soluzione».
Perché la signora Lucia e suo marito Giovanni Grasso sono disposti a tutto, ma non a separarsi dai loro tre cani.

«Sono parte della famiglia, mi hanno aiutata in tanti momenti difficili - continua. Ho sempre amato gli animali, sono cresciuta in mezzo alla campagna e li ho sempre avuti. Mi hanno educato a rispettarli e non posso immaginare di liberarmi di loro. Me l'hanno proposto, mi hanno suggerito di lasciarli in canile, di darli a qualcuno. Non se ne parla».

Lucia è irremovibile. Abbandonarli sarebbe come abbandonare uno dei suoi figli. E lo afferma senza incertezze: «piuttosto che separarmi da loro vado a vivere sotto i ponti. Sembra esagerato, ma io sono dell'idea che se uno prende un animale, lo deve rispettare. Un animale è un impegno, e io ho intenzione di impegnarmi per loro».

Giovanni e Lucia vivono a Olgiate Comasco da cinque anni, e praticamente da sempre hanno Alexis ed Ervis, cui di recente si è aggiunta anche la piccola Bimba, un cucciolo di Yorkshire.

Per loro sono disposti a trasferirsi anche lontano. Hanno cercato case da Como a Milano, senza risultati.
«Siamo disposti a fare sacrifici, a spostarci tutti i giorni per andare al lavoro. A spendere in benzina e in mezzi di trasporto. Chiediamo solo una casa dignitosa con un po' di giardino a prezzi ragionevoli, in modo da poter tenere bene i nostri cani».

r.caimi

© riproduzione riservata