Sabato 22 Settembre 2012

Il cane scappa da casa
per andare dal macellaio

UGGIATE TREVANO Tutte le mattine percorre circa tre chilometri di strada solo soletto per guadagnarsi una razione di carne fresca di cui è molto ghiotto.
Il protagonista è Birillo, un cane meticcio di otto anni, che ogni giorno all'orario di apertura si presenta all'esterno della macelleria di via Vittorio Veneto. Qui<Luigi Vall, 48 anni, titolare del negozio di alimentari e macelleria del centro, gli regala i bocconi di carne. Birillo aspetta il terzo, lo mangia, poi scodinzola contento e ritorna a casa, in via Primo Maggio, a Trevano Inferiore. E nonostante siano passati anni dalla prima volta, il cagnolino non ha mai accettato le carezze.

«Quel cane merita un articolo - così una mattinaSandrino Cocquio, habituè del "Bar Brescia", gestito ora dai fratelli Torre, dove si incontra  con  gli amici per le solite quattro chiacchiere e per un caffè da prendere in compagni - perché ormai da anni puntuale all'apertura del negozio si presenta davanti alla vetrina e guarda fisso i titolare che serve i clienti. E immobile non si muove fino a quando non arriva la carne».
«È ormai da circa cinque-sei anni che il cane ogni mattina - spiega lo stesso Valli - aspetta davanti alla vetrina, a lato della traversa che porta agli uffci del comando della polizia locale, fino a quando non arrivo a dargli i pezzetti di carne. Dopo che li ha mangiati se ne ritorna a casa rifacendo la stessa strada per ripresentarsi poi l'indomani mattina.

Leggi i dettagli su "La Provincia" del 22 settembre 2012

f.angelini

© riproduzione riservata