Lunedì 01 Ottobre 2012

Drezzo a Parè e Gironico
"Uniamoci in un solo Comune"

DREZZO L'approvazione della convenzione con Gironico e Parè per la gestione in forma associata delle funzioni collegate alla polizia locale ha offerto lo spunto al sindaco Cristian Tolettini, di affrontare il discorso della fusione dei Comuni.

«Questo passaggio alla gestione associata delle funzioni - dice - non è solo un argomento di ordinaria amministrazione, ma una questione delicata, diretta conseguenza dell'obbligo dei Comuni di attivare sempre più funzioni associate. Funzioni che portano a una collaborazione sempre più stretta fra Parè, Gironico e Drezzo: dopo la polizia locale, a breve assoceremo anche catasto e servizi sociali».

E ne arriveranno altri. Ecco perché Tolettini, con il sindaco di Parè, Gianni Frangi, e il collega di Gironico, Paolino Strambini, si sono chiesti se limitarsi a gestire i servizi o andare oltre. «Il ragionamento - spiega Tolettini - è sfociato nella fusione dei Comuni, logicamente a livello di ipotesi. Però è chiaro che tali ipotesi devono coinvolgere tutti gli amministratori, la popolazione e gli impiegati, e non soltanto i sindaci»

La recente normativa stabilisce che i Comuni al di sotto dei 5mila abitanti hanno l'obbligo di associare alcuni servizi definiti come fondamentali. In particolare il decreto sulla spending review prevede che entro il 1° gennaio 2013, vengano unificate almeno tre delle funzioni fondamentali ed entro il 1° gennaio 2014 le restanti funzioni come la polizia locale, il trasporto pubblico comunale, il catasto, la pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale, i servizi sociali e l'edilizia scolastica.

f.angelini

© riproduzione riservata