Lunedì 15 Ottobre 2012

Basket: Chebolletta Cantù
Trinchieri rivive il finale del ko

CANTU' - Una sconfitta che non va giù. La Chebolletta Cantù è arrivata a un niente dall'espugnare un campo come quello del Banco Sardegna Sassari, impresa che probabilmente riuscirà a pochi in questo campionato.

È sconsolato il coach brianzolo Andrea Trinchieri e non fa nulla per celarlo. «È dura da mandare giù - confessa -. Abbiamo fatto uno sforzo pazzesco per rientrare e sorpassare pur nel contesto di una partita a basso punteggio. E sul +3 a 45" dalla fine stavamo andando in lunetta per due liberi che avrebbero chiuso il discorso. Non solo non abbiamo tirato (gli arbitri, su indicazione del "tavolo" hanno "chiamato" l'infrazione di 24 secondi, ndr), ma quella stessa azione si è tramutata nella tripla del pareggio. Poi quell'ultimo canestro...».

Il coach di Chebolletta non si dà pace. «Ci siamo sbucciati le ginocchia - aggiunge - per restare in partita su questo campo tanto difficile e al cospetto di un'eccellente avversaria. Tutto ciò aumenta la mia incazzatura per l'esito di questa sfida. Ribadisco, nonostante un nostro primo quarto che definirei arruffone e la difficoltà manifestata anche in seguito a far canestro, a 45 secondi dalla fine eravamo dove volevamo essere».

e.ceriani

© riproduzione riservata