Lunedì 07 Gennaio 2013

Cucciago, politici a stecchetto
Ma con un'eccezione

CUCCIAGO L'esempio è ben diverso dai politici da rimborso visti in Regione Lombardia, pronti a farsi pagare dai cittadini centinaia di cene.
A Cucciago, per i costi della res publica, vige l'austerità. Almeno per i consiglieri comunali: l'intero consesso, dieci consiglieri in tutto, per l'anno 2012 è stato liquidato con una spesa complessiva di 542 euro e 88 centesimi. A ogni consigliere, la singola seduta di un paio d'ore è valsa 13 euro e 92 cent: una paga da barista. Diversa la questione per il sindaco Luciano Frigerio, quasi 2mila euro lordi al mese di prebenda. Mentre un assessore, per lo stesso arco di tempo, viene saldato con circa 300 euro.
Il lavoro di un anno di dieci consiglieri vale quanto, all'incirca, quello di una sola settimana del sindaco. Ruoli e responsabilità diversi, certo. Nell'area finanziaria del Comune di Cucciago, per il gettone di presenza dei consiglieri comunali, è stato raggiunto un accordo sulla ritenuta d'acconto, fissata al 26,50%. Altrimenti, spiegano gli uffici, i consiglieri avrebbero dovuto, per ragioni fiscali, addirittura versare dazio allo Stato.

e.romano

© riproduzione riservata