Mercoledì 09 Gennaio 2013

Rifiuti, nuovi orari
A Saronno è il caos

SARONNO - «Ci sono stati problemi nella comunicazione, tanto che alcune famiglie non sono state informate dei nuovi giorni di raccolta e delle diverse modalità di conferimento dei rifiuti ma abbiamo già predisposto un piano per colmare le lacune».

Così l'assessore all'Ambiente, Roberto Barin, risponde alle lamentele di alcuni saronnesi per la presenza, sul ciglio delle strade e sui marciapiedi della frazione Cassina Ferrara e del centro, di sacchi della spazzatura non ritirati. Dall'inizio dell'anno, infatti, con l'entrata in vigore del nuovo contratto per la raccolta differenziata, in città sono partite le nuove norme, che vanno dall'inserimento di alluminio e lattine nel sacco trasparente della plastica ad un cambiamento dei giorni di ritiro delle diverse frazioni, dall'umido all'indifferenziato, nelle zone uno e due, ossia il centro, il rione sportivo e il quartiere al confine con Rovello Porro.

Ieri Barin ha fatto il punto della situazione con i vertici dell'Econord: «Non ci saranno sanzioni per gli utenti» - chiarisce - «ma è necessario porre rimedio al più presto a questi disguidi perché ovviamente la spazzatura non può essere esposta nei giorni sbagliati. Il sindaco, Luciano Porro, chiede inotre ad Econord maggior impegno nella pulizia di strade e marciapiedi.

Leggi i particolari nell'edizione de La Provincia in edicola mercoledì 9 gennaio

m.delsordo

© riproduzione riservata