Giovedì 10 Gennaio 2013

Passi di mostruosa comicità
Il musical Frankenstein Jr.

MILANO È in arrivo il musical più mostruosamente divertente della stagione. Giovedì 17 gennaio debutterà al Teatro della Luna di Assago "Frankenstein Junior", lo spettacolo della Compagnia della Rancia tratto dal film di Mel Brooks.
Considerato una delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi, girato nel 1975 con uno stile ispirato agli anni venti, "Frankenstein Junior" è una parodia del celebre "Frankenstein" di J. Whale e delle numerose pellicole dedicate alla creatura di Mary Shelley.
La versione italiana, diretta da Saverio Marconi per la regia associata di Marco Iacomelli, è una trasposizione fedele della realtà cinematografica. Spiega Marconi: «Quando abbiamo ottenuto i diritti dell'altra opera di Brooks, "The Producers", lui ha voluto supervisionare ogni dettaglio della produzione, fino all'ultimo dei bozzetti dei costumi. Questa volta, invece, ci ha lasciato carta bianca e ciò è segno di grande fiducia e incoraggiamento per noi».
<+tondo>A teatro si ritroveranno le atmosfere gotiche del film, contrapposte a coloratissimi costumi e a momenti di irresistibile comicità. Tra i numeri più divertenti quello tra Frankenstein e il mostro sulle note di "Puttin' on the Ritz" di Irving Berlin.
Nei panni del protagonista, Frederick (al cinema fu Gene Wilder), nipote dello scienziato pazzo Victor von Frankenstein, si calerà Giampiero Ingrassia, attore con alle spalle quasi trent'anni di carriera tra teatro e tv e deciso, un po' come il suo personaggio, a «portare avanti la ditta di famiglia». Al suo fianco Giulia Ottonello, dalle straordinarie capacità vocali, unite a un naturale talento comico, interpreta Elizabeth, viziata ed egocentrica fidanzata. Igor, il servo fedele al castello e incurante della propria gobba è Mauro Simone. La sinistra e misteriosa Frau Blücher ha il volto di Altea Russo, mentre Valentina Gullace è l'esplosiva Inga, giovane transilvana, assistente devota di Frederick.
Al baritono Fabrizio Corucci toccherà invece il ruolo del mostro, l'imponente creatura riportata in vita grazie agli esperimenti del dottor Frankenstein. «Si-può-fare...», «potrebbe essere peggio... potrebbe piovere» e «diventerà molto popolare» sono solo alcune delle esilaranti battute entrate nella memoria degli appassionati del film, cult movie per eccellenza e dvd di maggior successo nella storia dell'home video in Italia.
Lo spettacolo rimarrà a Milano fino al 27 gennaio. Biglietti a 33 e 55 euro in vendita alla biglietteria del teatro all'ingresso del Mediolanum Forum di Assago, su ticketOne e telefonicamente al numero 892.101.
Ylenia Spinelli

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags