Giovedì 24 Gennaio 2013

Cucciago, è assolto
dopo tre mesi di carcere

CUCCIAGO - La sua unica colpa, forse, era stata quella di essere un albanese. Ma collegamenti con l'omiciio di Eduart Cuni, 28enne freddato a Lentate il 29 giugno 2009, non ne sono poi risultati. Per Romeo Haxhiraj però gli ipotetici collegamenti gli sono costati tre mesi di cella e una vita da rifare.

L'uomo era rimasto coinvolto nella vicenda perché era stata utilizzata la sua auto durante l'agguato. Auto che però gli era stata rubata poco prima. Tant'è che all'ora dell'omicidio l'artigiano era da tutt'altra parte, intento a seguire una partita all'oratorio di Cucciago.

Ieri il giudice l'ha assolto dall'accusa infamante e ora per il trentenne albanese ci sono una vita e una carriera da ricostruire.

I dettagli sulla vicenda sul numero in edicola de La Provincia.

p.batte

© riproduzione riservata