Mercoledì 30 Gennaio 2013

Ragazzina travolta da un'auto
davanti agli occhi del padre

CANTU' È stata investita da un'auto in piazza Piave, a Vighizzolo, attorno alle 7.30 di ieri. Urtata e buttata a terra davanti agli occhi impotenti del papà.

Ma è andata bene, alla ragazzina: la vettura che l'ha travolta viaggiava a bassa velocità, altrimenti ora non staremmo scrivendo di un incidente, ma di una tragedia.

Se l'è cavata con la rottura composta del bacino, e ora si trova ricoverata nel reparto di pediatria dell'ospedale di Cantù.

Quella di ieri doveva essere una mattina come tutte le altre, per l'adolescente. Invece le è capitata una disavventura che ora la costringe a letto, ma che per fortuna potrà almeno raccontare con la sua bocca.

Quattordici anni appena, lei abita a Vighizzolo, quasi al confine con Fecchio. Il padre l'ha accompagnata in macchina in piazza Piave. Lì avrebbe dovuto prendere il pullman per raggiungere il liceo scientifico Fermi, dove studia.

Il papà ha accostato sulla destra. Lei è scesa e ha attraversato la strada per raggiungere la pensilina del bus che si trova sulla parte opposta della carreggiata.

Qui le testimonianze discordano: non è chiaro se fosse sulle strisce pedonali oppure no. Sarà la polizia locale, che ha effettuato i rilievi, a stabilirlo.

Quello che è certo, è che la ragazzina è stata urtata da una Volkswagen Golf blu guidata da una cinquantenne di Vighizzolo che arrivava da via Montenero in direzione via Italia. «Non l'ho vista, mi è sbucata davanti all'improvviso», raccontava la signora sotto choc e visibilmente preoccupata per le condizioni della giovanissima ferita.

In effetti, a quell'ora piazza Piave è un trafficatissimo via vai di automobili, mezzi pubblici e pedoni. E sono tanti gli studenti che affollano le fermate del bus, in attesa di raggiungere le loro scuole.

L'impatto, si diceva, non è avvenuto a velocità elevata. Ma il botto è stato comunque sufficiente a sbalzare l'adolescente a terra e a provocarle la frattura del bacino.

e.romano

© riproduzione riservata